International Research Center for Cognitive Applied Neuroscience

File:Rubik's cube almost solved.svg Courses available for 2020/21 

File:Rubik's cube almost solved.svg Courses available for 2020/21 

Master (I livello) in Benessere, stress management e digitalizzazione: dall'assessment al neuropotenziamento per i contesti di ricerca, professionali e clinici.

Il Master in “Benessere, stress management e digitalizzazione: dall’assessment al neuropotenziamento per i contesti di ricerca, professionali e clinici” si propone di formare - attraverso un percorso didattico che dia la possibilità di acquisire conoscenze teoriche e abilità pratiche - figure professionali che possiedano conoscenze e competenze operative nella gestione dello stress e dei suoi diversi ambiti di applicazione.

In particolare, il corso offre competenze per la valutazione degli aspetti funzionali e disfunzionali della risposta da stress, e per il neuropotenziamento delle principali funzioni cognitive (processi di comprensione delle informazioni, presa di decisione, controllo e regolazione esecutiva), ed emotive (regolazione e gestione delle emozioni) connesse alla risposta da stress, nei contesti complessi, come quelli organizzativi, di ricerca e clinici.

L’obiettivo del master è preparare professionisti che sappiano progettare e gestire interventi di empowerment per sostenere il benessere soggettivo, la gestione dello stress in contesti complessi, come quelli ad alto impatto e con elevati componenti di rischio quali i processi di digitalizzazione, promuovendo negli individui la capacità di auto-regolazione, a livello individuale, focalizzandosi sull’asse mente-corpo, e a livello sociale, con un focus sul contesto ecologico-culturale.

L’impostazione multidisciplinare del master consente, infine, ai partecipanti di operare nell’ottica integrativa del lavoro d’equipe con professionisti di differente formazione (psicologi, manager, formatori, consulenti, professionisti del mondo sociosanitario e professionisti del digitale), con l’obiettivo di interagire in differenti contesti operativi.  Tali competenze consentono al partecipante di inserirsi professionalmente all’interno dei principali contesti professionali in ottica di promozione del benessere, quali gli ambiti formativo ed educativo, di ricerca scientifica, aziendali e i servizi alla persona e sociosanitari.  

[More information] [Brochure]  Controllo genitori di Facebook | Questioni di Internet

 

 

Master (II livello) in Neuroscienze comportamentali: prevenzione, neuropotenziamento e neuroriabilitazione

Il Master in “Neuroscienze comportamentali: prevenzione, neuropotenziamento e neuroriabilitazione” si propone di formare - attraverso un percorso didattico che dia la possibilità di acquisire conoscenze teoriche e abilità pratiche - figure professionali che possiedano conoscenze e competenze operative nell’ambito delle neuroscienze del comportamento e dei suoi diversi ambiti di applicazione per profili tipici e atipici.

In particolare il corso intende fornire competenze per l’analisi del funzionamento mentale, rispetto alle principali funzioni cognitive, emotive e prassiche (percezione, attenzione, memoria, linguaggio e comunicazione, emozioni, funzioni di calcolo, comportamento prassico e cognizione sociale).

Il Master integra il percorso formativo con una sezione specifica dedicata alla formazione nell’ambito degli strumenti impiegati per la valutazione, lo sviluppo di protocolli innovativi e l’impiego di tecniche e metodiche di neuropotenziamento e di neuroriabilitazione, al fine di fornire solide conoscenze sulle funzioni mentali e della loro valutazione.

Oltre alle funzioni cognitive di base (memoria, attenzione, linguaggio etc.) verrà trattata anche l’area in crescente sviluppo delle neuroscienze comportamentali relative alle funzioni deputate alle relazioni interpersonali (social cognition). Inoltre il Master intende formare alle conoscenze teoriche e applicative degli strumenti e delle procedure di ricerca in ambito neuroscientifico, mediante apprendimenti relativi alle principali metodiche sperimentali nonché strumentali per le neuroscienze cognitive.

Le competenze nell’ambito strumentale e di ricerca sono applicate allo studio del comportamento, dell’organizzazione funzionale e disfunzionale cognitiva ed emotivo-motivazionale e delle loro basi cerebrali, mediante l’impiego delle tecniche sperimentali e degli specifici strumenti di rilevazione.

Il percorso formativo prevede altresì lo sviluppo e il potenziamento delle competenze per la neuroriabilitazione e il neuropotenziamento cognitivo ed emotivo-motivazionale, mediante tecniche integrate di intervento cognitivo, emotivo e motorio. Costituisce parte integrante del percorso formativo l’acquisizione di competenze relative alla progettazione della formazione e all’intervento nei servizi alla persona.

Inoltre, obiettivo secondario è quello di offrire una rassegna esauriente sulla psicopatologia dei deficit cognitivi, affettivi, esecutivi, della condotta sociale e delle alterazioni del pensiero che costituiscono la sintomatologia dei disturbi comportamentali acquisiti, con applicazioni relative anche all’ambito neuropsichiatrico e forense.

L’impostazione multidisciplinare del Master consente, infine, ai partecipanti di operare nell’ottica integrativa del lavoro d’equipe con professionisti di differente formazione (psicologi, manager, neuropsicologi, formatori, medici, fisioterapisti, logopedisti), con l’obiettivo di interagire in differenti contesti operativi. Tali competenze consentono al partecipante di inserirsi professionalmente all’interno dei principali contesti per l’intervento, quali quelli socio-sanitari e ospedalieri, di riabilitazione e reinserimento, di ricerca scientifica, formativi ed educativi. 

[More information] [Brochure] 

 

 

Advanced course in “Neuromanagement per le organizzazioni”

Il ruolo delle risorse umane è definito dalla loro centralità nel perseguimento degli obiettivi aziendali, attraverso un'attenzione particolare ai bisogni di crescita, formazione, motivazione, trasformazione e innovazione consapevole all' interno dei contesti organizzativi e degli scenari complessi odierni.


In tutti gli ambiti professionali è oggi crescente la domanda relativa a strumenti di approccio neuroscientifico che, fornendo competenze di analisi dei processi e dei significati fondati anche su elementi relativi ai sistemi neurofisiologici in costante evoluzione, contribuiscano allo sviluppo di risorse funzionali a gestire la complessità e il cambiamento organizzativo. Il Corso di Perfezionamento in Neuromanagement per le organizzazioni intende rispondere alle emergenti richieste di integrazione tra sapere psicologico per le organizzazioni e nuovi approcci e metodiche forniti dalle neuroscienze applicate.


La finalità intrinseca è relativa allo sviluppo di nuove figure che raccolgano le richieste di sintesi tra mondo del lavoro, contributi consolidati dell'approccio e delle metodiche neuroscientifiche e sfide dell'innovazione per i sistemi organizzativi. 

[More information] [Brochure]